Valutazione e assegnazione punteggio Carta Acquisti SIA

21.02.2017
Roma
L'indicatore di valutazione multidimensionale del bisogno attribuisce un punteggio per ogni particolare situazione tutelata. Di seguito le specifiche per l'attribuzione dei vari punteggi:

1) nucleo familiare con 2 figli di età inferiore a 18 anni: 10 punti;

2) nucleo familiare con 3 figli di età inferiore a 18 anni: 20 punti;

3) nucleo familiare con 4 o più figli di età inferiore a 18 anni: 25 punti;

4) nucleo familiare in cui l'età di almeno un componente non sia superiore a 36 mesi: 5 punti;

5) nucleo familiare composto esclusivamente da genitore solo e da figli minorenni: 25 punti;

6) nucleo familiare in cui per uno o più componenti sia stata accertata una condizione di disabilità:

5 punti;

7) nucleo familiare in cui per uno o più componenti sia stata accertata una condizione di non autosufficienza: 10 punti;

8) nucleo familiare in cui tutti i componenti in età attiva si trovino in stato di disoccupazione, avendo dichiarato la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l'impiego: 10 punti.

Per quanto riguarda la situazione economica, viene attribuito un punteggio massimo di 25 punti, determinato come segue:

9) al valore massimo (25 punti) si sottrae il valore dell'Isee precedentemente diviso per 120: ad esempio, se l'Isee del nucleo è pari a 2.400, si ottengono 5 punti (25 meno 20, che risulta da 2.400 diviso 120).

Importante:
La Carta Acquisti Sia non è erogata se il punteggio non è almeno pari a 45 e inoltre dall'ammontare del beneficio vengono sottratti eventuali altre misure di sostegno al reddito (Carta acquisti ordinaria, incremento del Bonus bebé). Per le famiglie che soddisfano i requisiti per accedere all'assegno al nucleo familiare con almeno tre figli minori, il beneficio è corrispondentemente ridotto, a prescindere dall'effettiva richiesta dell'assegno.

Condividi la news:
http://www.quicartaacquisti.it/news.php?content_ID=87